VIII Movimento – Zingari

VIII Movimento – Zingari

Arrevuoto 2013 – ottavo movimento con Sulukule

 

Zingari/ Boyun eğme!

arrevuotamente ispirato a ZINGARI di Raffaele Viviani

in collaborazione con  Sulukule Children Arts Atelier

Il 23 giugno 2013 andiamo in scena, all’interno del Napoli Teatro Festival, con uno studio teatrale liberamente ispirato a “Zingari” di Raffaele Viviani. Ma non è una semplice messa in scena e per tante ragioni. Quest’anno infatti Arrevuoto diventa un progetto internazionale grazie alla collaborazione con il Sulukule Children Art Atelier, un gruppo di musica e pedagogia nato nella periferia di Istanbul, in Turchia, nel quartiere Sulukule, il più antico insediamento rom in Europa, risalente al 1400. Come Arrevuoto è nato nel 2005 in risposta alla carenza di diritti e opportunità per i giovani napoletani, Sulukule Children Art Atelier nasce nel 2009 per reazione allo sgombro di centinaia di famiglie rom dentro una scandolosa speculazione edilizia che ha abbattuto edifici di immenso valore storico per costruire palazzine residenziali. Arrevuoto e Sulukule si incontrano nel 2012 grazie alla mediazione di Calogero e Sabrina Tornese, due amici italiani residenti ad Istanbul,  nasce così subito l’idea di un progetto comune tra le nostre due esperienze di arte e pedagogia. Viene automaticamente da pensare a Viviani e al suo Zingari, in quanto i giovani rom napoletani che animano le file di Arrevuoto sono una pietra miliare del progetto, grazie alla nostra simbiosi con il gruppo di educatori di Chi Rom.. e chi no. Non solo però per il tema etnico e culturale ma anche per quello musicale: Zingari ha una partitura che ricalca le melodie gitane, in un connubio con quelle napoletane che questa volta verranno suonate di ritorno da Istanbul a Napoli.

Andiamo in scena mentre in Turchia migliaia di giovani protestano contro il governo di Erdoğan e delle sue lobbie finanziarie, manifestando in favore della libertà e della dignità di un popolo che grida Boyun eğme! Non sottometterti!